20 Novembre Convegno “D(i)ritti al traguardo”, suggestioni e proposte per una comunità educante, inclusiva e plurale a trent’anni dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

20 Novembrea Roma il convegno “D(i)ritti al traguardo”, promosso dal Municipio Roma I Centro.Sono trascorsi trent’anni dal 20 Novembre 1989, quando l’Onu promulgò la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Se oggi facessimo un bilancio, con un occhio attento a ciò che accade nel mondo e anche nel nostro Paese, ci renderemmo conto che il percorso per raggiungere gli obiettivi di quella Convenzione è ancora lungo e difficile: troppi i diritti dei minori ancora non rispettati, addirittura calpestati in tante situazioni, come ad esempio nelle guerre e nei conflitti.

Oggi inoltre, anche in Italia, molti problemi sorgono a causa della non accettazione delle diversità di lingua, etnia, cultura e religione. E viviamo in un clima sempre più acceso di razzismo.

Per fortuna non mancano esempi di importanti iniziative volte a promuovere e valorizzare l’intercultura e a superare stereotipi e diffidenze.
E il 20 novembre prossimo, a Roma, negli spazi Wegil di Largo Ascianghi, 5, saranno questi i temi del Convegno “D(i)ritti al traguardo”, promosso dal Municipio Roma I Centro.

Tra Novembre e Dicembre 2016 il Municipio ha pubblicato un bando per l’affidamento del progetto “Interventi di valorizzazione delle diverse culture e promozione di una comunità inclusiva” suddiviso in tre lotti:

- Lotto 1 (territorio dei rioni Borgo, Prati, Della Vittoria, Trionfale e S. Angelo),

- Lotto 2 (territorio dei rioni Colonna, Parione, Pigna, Ponte, Regola, Ripa, S. Eustachio, Trevi, Campitelli, Campo Marzio, Testaccio, Trastevere),

- Lotto 3 (territorio dei rioni Ludovisi, Castro Pretorio, Celio, Monti, Sallustiano, Esquilino, S. Saba e parte dei quartieri Ostiense ed Ardeatino).

Un progetto ambizioso, molto articolato, ma che ha dato ad oggi risultati molto soddisfacenti. Si è lavorato in équipe offrendo ai bambini dai 3 agli 11 anni e alle loro famiglie del territorio del Municipio Roma I Centro, tre ludoteche interculturali (una in zona Prati, allestita all’interno dei locali della Scuola d’Infanzia Cairoli, una a Trastevere presso i locali del Ce.I.S. don Mario Picchi, ed una al Celio, presso il Centro Educativo Interculturale San Gregorio al Celio).

Nelle ludoteche si svolgono attività culturali, di laboratorio, di animazione, strutturate per fasce di età in chiave interculturale, e cioè basate sul concetto di apertura verso l’altro, verso la diversità.

E’ stata inoltre realizzata un’attività di ludoteca diffusa con eventi e iniziative nei parchi e nelle piazze del Municipio, concepiti come spazi di incontro e condivisione, finalizzati anche al sostegno genitoriale, allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’interculturalità.

Contemporaneamente, nelle scuole del territorio municipale, è stata svolta una serie di laboratori gratuiti interculturali che hanno coinvolto 1653 alunni, e sono stati offerti agli operatori degli asili nido e delle scuole dell’infanzia, quattro percorsi di formazione, finalizzati alla diffusione della didattica interculturale.

Sono stati messi a disposizione degli istituti scolastici, degli uffici municipali e delle stesse ludoteche, cinquanta interventi di mediazione culturale intesa non soltanto come mediazione linguistica, ma come strumento che, partendo dalla conoscenza della cultura “altra”, getta le basi per la conoscenza della nostra cultura, in un’ottica di riconoscimento e rispetto delle diversità.

Bambini e famiglie di ben 41 comunità provenienti da altrettanti Paesi di Europa, Asia, Americhe, Africa, più una famiglia australiana, sono coinvolti nel progetto.
I bambini che frequentano le ludoteche sono in totale 573. Gli spazi ludici diventano così veri e propri microcosmi in cui si incontrano centinaia di bambini provenienti da tutti e cinque i continenti, con le loro diversità culturali, linguistiche, religiose.

I vincitori del Bando (Coop. Cotrad, Coop. Risvolti per il lotto 1, Arciragazzi Comitato di Roma, Ce.I.S. don Mario Picchi, Happy Days per il lotto 2 e la S.M.S. San Gregorio per il lotto 3) lavorano in sinergia con la convinzione che l’intercultura non è una materia da insegnare, ma un approccio trasversale che abbraccia e riunisce ogni disciplina.

Tra le iniziative nate fin qui ricordiamo il volume “Un mondo in favola” una raccolta di favole della tradizione multiculturale, scelte in base ai venti paesi di provenienza dei bambini che frequentano la ludoteca “Giocamondo” e illustrate dai bambini stessi in un laboratorio di letture animate; il laboratorio “Camaleonte Sorriso alla ricerca della città dell’amicizia” che narra, attraverso la drammatizzazione con marionette e pupazzi, la storia di un camaleonte che gira il mondo sperando di trovare la città dell’amicizia, realizzato con i piccoli di scuola materna nella ludoteca “Intercultura al Centro”, e la “Festa della Lingua Madre”, realizzata nella ludoteca “Giocare senza frontiere” nella giornata omonima indetta dall’Unesco, che si è tradotta in un’occasione per valorizzare la diversità linguistica come espressione dell’identità culturale.

Il progetto ha offerto a tutti, grandi e piccini, un percorso di apprendimento anche con la realizzazione di percorsi formativi a doppio binario, sostegno allo studio per bambini stranieri, corso di italiano per le loro mamme, e sportelli informativi all’interno delle scuole nei periodi di iscrizione ai nidi e alle materne.

Questo progetto si aggiunge alle altre numerose iniziative che il Municipio Roma I Centro attua già da tempo sull’intercultura.

SCALETTA DEGLI INTERVENTI DELLA GIORNATA
Ore 9,00 Accoglienza

Ore 9,30 Saluti e apertura lavori
Sabrina Alfonsi - Presidente del Municipio Roma I Centro
Ginevra Baroncelli - Direttore SES del Municipio Roma I Centro
Video messaggio di saluto di Filomena Albano - Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza

Ore 10,00/11,30 Povertà educativa minorile e risorse dedicate del welfare

Coordina i relatori Nicola Perrone - Direttore dell'Agenzia di stampa Dire

Interventi di
Pietro Bartolo - Eurodeputato (intervento video)
Antonella Inverno - Save The Children Italia
Marco Accorinti - Università Roma Tre
Vinicio Ongini - Osservatorio nazionale per l’integrazione e l’intercultura del MIUR
Anna Onorati - Caritas Roma

Ore 11,30 Coffee break

Intermezzo musicale videoclip dei giovani di Matemù

Ore 11,45/12,30
Presentazione del progetto “Interventi di valorizzazione delle diverse culture e promozione di una comunità inclusiva”

Intervengono
Alessandra Di Nucci - Arciragazzi Comitato di Roma
Graziella Lubrano Lavadera - Coop.va Cotrad
Anna Marin - Coop.va Risvolti
Luisa Chiarelli - SMS San Gregorio al Celio
Pasquale Peluso - Unimarconi di Roma

12,30/13,00 Dibattito

Intervengono
Claudia Santoloce - Presidente Commissione Politiche Sociali del Municipio Roma I Centro
Jacopo Scatà - Presidente della Commissione Scuola del Municipio Roma I Centro

A seguire interventi del pubblico

Ore 13,00 Conclusioni
Emiliano Monteverde - Assessore alle Politiche Sociali del Municipio Roma I Centro
Giovanni Figà Talamanca - Assessore alle Politiche Educative del Municipio Roma I Centro

Ore 13,30 Pausa pranzo

Ore 15,00/18,00 Tavola rotonda
condotta dalla Prof.ssa Sandra Chistolini - Docente Cattedra di Pedagogia Università Roma Tre

Dalle ore 16,00
Le ludoteche del Municipio Roma I saranno liete di accogliere con i loro operatori, bambine, bambini e genitori con attività ludiche, laboratori, animazione e tanto altro, per festeggiare tutti insieme la giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Giocamondo - Lungotevere R. Sanzio, 5
Le Civette - Via della Renella, 101
Giocare senza frontiere - Via Giordano Bruno, 2
Intercultura al Centro - Salita di San Gregorio, 3
Centro polivalente Labartù - Via Antonio Cantore, 4
La Girandola - Via Silvio Pellico, 9